Notizie in evidenza

Informazioni sulla consegna postale delle comunicazioni

Ti ricordiamo che tutte le comunicazioni sono disponibili in Area Clienti. Per poterle quindi consultare più velocemente registrati subito, se non l’hai già fatto. Per ogni operazione, puoi chiedere di ricevere la comunicazione periodica in modalità elettronica, sospendendo quindi l’invio cartaceo, contribuendo così ad aiutare l’ambiente e ridurre gli spostamenti del personale addetto alle consegne postali.

Avviso: e-mail con finalità di diffondere malware, sfruttando il tema dell'epidemia influenzale da Coronavirus

La Polizia Postale ha recentemente comunicato l'identificazione di campagne di spam con finalità di diffondere malware sfruttando l'attuale emergenza Coronavirus.
- Il primo malware assume la forma di un file nominato CoronaVirusSafetyMeasures_pdf che viene allegato alle e-mail spam; l'estensione è soltanto in apparenza .pdf, si tratta infatti di un file eseguibile .exe che avvia il download di programmi malevoli.
- Il secondo malware assume la forma di un file con allegato .doc in cui sono esposte alcune precauzioni per evitare il contagio firmate da una fittizia Dr.ssa Penelope Marchetti dell’OMS.
Ti consigliamo quindi di utilizzare estrema cautela nell'utilizzo delle tue caselle di posta elettronica, in particolare modo quelle aziendali, evitando in caso di e-mail sospette di cliccare sui link contenuti e di non aprire mai allegati di alcun tipo.

Sospensione delle rate del finanziamento, carte e linee di credito

Sebbene il "Decreto Cura Italia" preveda la sospensione delle rate dei finanziamenti sottoscritti dalle sole micro, piccole e medie imprese, non contemplando quindi i "clienti consumatori", vogliamo testimoniare ai nostri clienti la nostra vicinanza e il nostro supporto con iniziative concrete che auspichiamo possano aiutarli ad affrontare meglio questa situazione di forte difficoltà dovuta all’emergenza sanitaria attualmente in corso. Di seguito sono indicate tutte le misure messe in atto da Sella Personal Credit.

CONSUMATORI

Finanziamenti

La sospensione del piano di ammortamento può essere richiesta dai titolari di contratti di credito ai consumatori che, come effetto dell’emergenza Covid-19, a partire da una data successiva al 21 febbraio 2020 e sino al 30 giugno 2020 si trovino in una situazione di difficoltà economica per una delle cause di seguito indicate.

Quali finanziamenti?

Puoi richiedere la sospensione del pagamento della rate dei finanziamenti stipulati fino al momento in cui verrà lanciata la moratoria di importo superiore a Euro 1.000 e durata originaria superiore a sei mesi.
La sospensione può essere richiesta per finanziamenti per i quali alla data del 21 febbraio 2020 non risultassero ritardi di pagamento: la richiesta di sospensione è sottoposta comunque all’esame di Sella Personal Credit per verificare i requisiti di ammissibilità.

Per quanti mesi posso sospendere le rate?

La sospensione riguarderà il pagamento dell’intera rata mensile del finanziamento per una durata fino a 6 mesi.

Chi può richiedere la sospensione?

Se dichiari di trovarti, a causa della gravissima crisi sanitaria, economica e sociale che ha colpito l’Italia per la diffusione dell’epidemia da COVID-19, in una situazione di temporanea difficoltà economica dovuta a:

- Cessazione del rapporto di lavoro subordinato non dovuto a: 1) risoluzione consensuale, 2) risoluzione per limiti di età con diritto a pensione di vecchiaia o di anzianità, 3) licenziamento per giusta causa o giustificato motivo soggettivo o 4) dimissioni del lavoratore non per giusta causa, con attualità dello stato di disoccupazione
- Cessazione dei rapporti di lavoro “atipici” di cui all'articolo 409, comma 3 del codice di procedura civile non dovuti a: 1) risoluzione consensuale, 2) recesso datoriale per giusta causa o 3) recesso del lavoratore non per giusta causa, con attualità dello stato di disoccupazione
- Sospensione o riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni (Cassa Integrazione o altri ammortizzatori sociali)
- I lavoratori autonomi e liberi professionisti che abbiano registrato in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020, ovvero nel minor periodo intercorrente tra la data dell’istanza e la predetta data, una riduzione, soggetta ad autocertificazione, del fatturato superiore al 33% rispetto a quanto fatturato nell’ultimo trimestre 2019 in conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività, operata in attuazione delle disposizioni adottate dall’autorità competente per l’emergenza coronavirus.
- Gli eredi che presentino le caratteristiche sopra elencate di soggetti deceduti che avessero stipulato contratti non assistiti da polizza di protezione del credito che preveda il pagamento di un indennizzo pari al capitale residuo.

La sospensione è onerosa?

Nel corso del periodo di sospensione sono applicati interessi calcolati al tasso (TAN) del finanziamento sul debito residuo in linea capitale alla data della sospensione. Gli interessi maturati alla fine della sospensione, sono rimborsati a partire dal pagamento della prima rata in scadenza suddivisi in quote di pari importo e in numero uguale alle rate residue del finanziamento. Non vengono addebitati ulteriori oneri o costi relativi all’espletamento delle procedure necessarie per l’attivazione della sospensione.

Come poter effettuare la richiesta?

Basta collegarti all’Area Clienti ed effettuare la tua scelta sul numero di mesi per i quali si desidera richiedere la sospensione. In alternativa è possibile scaricare il Modulo di richiesta moratoria per Consumatori presente nella sezione "Documenti da scaricare" e seguire le istruzioni; gli eredi invece potranno sottoporre la richiesta unicamente tramite questa modalità.

Prestiti contro cessione del quinto dello stipendio

Le operazioni di Prestiti contro cessione del quinto dello stipendio possono essere incluse nel perimetro di applicazione della sospensione.

Quali requisiti ci devono essere?

Le condizioni sono:

- che il tuo datore di lavoro accetti e quindi risulti giuridicamente obbligato a recuperare, sino al totale recupero degli importi, le rate temporaneamente sospese comprensive degli interessi maturati nel periodo di sospensione, alternativamente mediante:
1) il loro accodamento a partire dalla fine piano di ammortamento contrattuale originario;
2) eventuali trattenute da effettuarsi, anche nel corso dell’ammortamento del prestito, in via aggiuntiva rispetto a quelle già dovute ai fini del rimborso dello stesso, nel rispetto, tuttavia, dei limiti di importo e di coesistenza con altre trattenute previsti dalla legge.
- che le compagnie accettino che le polizze assicurative che assistono il credito (rischio vita ed impiego) abbiano validità anche oltre la durata contrattuale del piano di ammortamento per il tempo necessario al pagamento delle rate sospese.

Per quanti mesi posso sospendere le rate?

La sospensione riguarderà il pagamento dell’intera rata mensile del finanziamento per una durata fino a 6 mesi.

La sospensione è onerosa?

La sospensione comporterà un prolungamento del periodo di ammortamento corrispondente alla sospensione concordata e non ti verranno addebitati oneri o costi relativi all’espletamento delle procedure necessarie per l’attivazione della sospensione.

Come poter effettuare la richiesta?

E' necessario scaricare il Modulo di richiesta moratoria per Consumatori presente nella sezione "Documenti da scaricare" e seguire le istruzioni.

Carte di credito e linee di credito

Sella Personal Credit ti offre l’opportunità, qualora anche tu stia subendo gli effetti di questa crisi, di sospendere le rate in scadenza della propria carta di credito e linea di credito rateale.
Laddove siano presenti utilizzi con piani di ammortamento predeterminato le rate sospese saranno posticipate ed addebitate al termine dell’iniziale piano di ammortamento previsto, diversamente sarà sospeso l’addebito della rata.
La sospensione può essere richiesta per operazioni per i quali non risultassero ritardi di pagamento: la richiesta di sospensione è sottoposta all’esame di Sella Personal Credit per verificare i requisiti di ammissibilità.

La sospensione è onerosa?

Sulle rate sospese e per il tempo di sospensione non verranno computati interessi, pertanto non sosterrai costi aggiuntivi rispetto alla mancata adesione all’iniziativa.

Per quanti mesi posso sospendere le rate?

La sospensione riguarderà il pagamento dell’intera rata mensile per una durata fino a 3 mesi.

Come poter effettuare la richiesta?

Basta collegarti all’Area Clienti ed effettuare la propria scelta sul numero di mesi per i quali si desidera richiedere la sospensione.

Microimprese, piccole e medie Imprese (PMI)

Il Decreto n. 18 del 17/03/2020 riconosce il Covid-19 come evento eccezionale e di grave turbamento dell’economia.
Tale Decreto prevede Misure di sostegno finanziario alle micro, piccole e medie imprese colpite dall’epidemia di COVID-19 attraverso il diritto di richiedere la sospensione del pagamento delle rate in scadenza prima del 30 settembre 2020 sino al 30 settembre 2020.
Al termine del periodo di sospensione, alla ripresa dell’ammortamento del finanziamento, gli interessi maturati al tasso contrattuale sul debito residuo in essere all’atto della sospensione e per il periodo complessivo della sospensione stessa, verranno addebitati contestualmente alle scadenze delle singole rate nell’arco di 12 mesi ovvero entro la minor durata contrattualmente prevista dopo la sospensione.

Come poter effettuare la richiesta?

Per richiedere la sospensione, è necessario scaricare e inviare il modulo Autocertificazione per Microimprese, piccole e medie Imprese presente nella sezione "Documenti da scaricare" con la quale si autocertifica di essere una Micro, Piccola o Media Impresa ai sensi della Raccomandazione della Commissione europea n. 2003/361/CE del 6 maggio 2003 e di aver subito in via temporanea carenze di liquidità quale conseguenza diretta della diffusione dell'epidemia Covid-19, firmata dal Legale Rappresentante tramite PEC all'indirizzo clienti.spc@actaliscertymail.it per ogni finanziamento per il quale si richiede la sospensione.

FAQ

Chi si avvale della sospensione dei finanziamenti, può essere definito cattivo pagatore?

No. La sospensione non determina un automatico cambiamento della classificazione per qualità creditizia delle esposizioni oggetto di sospensione.

La sospensione di rate e finanziamenti riguarda anche il credito al consumo?

No, non si applica al credito al consumo, infatti le misure a sostegno previste dall’art. 56 del DECRETO-LEGGE 17 marzo 2020, n. 18. (c.d. “Decreto Cura Italia”) sono limitate alle micro, piccole e medie imprese. Sella Personal Credit ha comunque previsto specifiche iniziative su carte e linee di credito e ha aderito alla moratoria promossa da Assofin i cui dettagli sono precedentemente illustrati.

Ulteriori chiarimenti, con riferimento alle misure di sostegno riconosciute alle imprese, sono disponibili sul sito del MEF al seguente link.